Monday, December 16, 2019

Sky fa rivivere il 1994, avvio della Seconda Repubblica

Settembre 25, 2019 di  
Filed under Novità, TV

1994, l’anno della restaurazione, il capitolo finale della trilogia sugli anni che hanno cambiato il Paese a cavallo tra prima e seconda Repubblica, arriva dal 4 ottobre ogni venerdì su Sky, con Stefano Accorsi, ideatore del progetto, Guido Caprino, Miriam Leone, Antonio Gerardi, PaoloPierobon, Giovanni Ludeno, diretti da Giuseppe Gagliardi e Claudio Noce. Otto episodi che ripercorrono le vicende politiche dell’epoca successiva al terremoto scatenato da mani pulite, con al centro Berlusconi e Bossi al governo tra tentativi di ribaltoni e nuove alleanze che hanno l’amaro sapore dell’attualità, all’insegna dei corsi e ricorsi storici.

Siamo alla fine di una campagna elettorale che ha raccolto grande entusiasmo cercando di vendere il nuovo, non certo il diverso. La posta in gioco è sempre la stessa: conquistare o mantenere il potere. Nella cornice sfolgorante della Costa Smeralda, nella faraonica dimora estiva del Premier, si intrecciano inciuci per rinsaldare o sfasciare l’ alleanza tra Forza Italia e Lega. Manovre corali, al limite della legalità e oltre, che i magistrati milanesi capitanati da Di Pietro tentano di stroncare ad ogni costo, “invitando” Berlusconi a comparire davanti ai giudici per questioni di mazzette durante un vertice internazionale anticrimine a Napoli.

Al centro della nuova serie la guerra fredda tra amici-nemici, repentini voltafaccia, gelosie, tradimenti, con la classica bella donna in carriera pronta a vendersi per mantenere il sudato seggio in parlamento e agguerriti giornalisti pronti ad avventarsi sullo scoop. Puntate monografiche, incentrate su un solo personaggio  confezionate da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo romanzando la storia ma senza tradirla, per restituire il più fedelmente possibile lo spirito dell’epoca per capire meglio quella in cui viviamo.

Cosa ne pensi?

Dì la tua sull'argomento
e se vuoi aggiungere un'icona vai a scegliere un gravatar!

You must be logged in per lasciare un commento.