Fino al 27 gennaio all’Ambra Jovinelli di Roma

Un horror tutto da ridere, con Lillo & Greg e la loro comicità surreale sulle scene fino al 27 gennaio al teatro Ambra Jovinelli di Roma con  La baita degli spettri. Al loro fianco gli affiatati Vania Della Bidia, Danilo De Santis, Irma Carolina Di Monte e Mauro Mandolini che ne cura anche la regia. I due attori e musicisti romani, che stanno spopolato anche nelle sale col film Colpi di fulmine, riprendono un cult della loro comicità, uno dei primi omaggi che Greg ha dedicato a un genere cinematografico: una commedia all’insegna della più classica tradizione del genere horror.

Cinque amici decidono di trascorrere qualche giorno in una baita di montagna, che si rivelerà un luogo solitario e sinistro che nasconde un orribile segreto. Dopo aver ascoltato il terrificante racconto della leggenda i ragazzi decideranno di non farsi prendere dalla paura e passare la notte in quella casa, malgrado i misteriosi rumori, scricchiolii, sinistre telefonate e colpi di scena fino all’arrivo di un inquietante imbalsamatore. Non manca la suspense, seppur interrotta dalle continue, scroscianti risate del pubblico in sala. Greg trasfonde la sua caustica ironia nella trama, dando vita a uno spettacolo esilarante, che ruota intorno a personaggi psicotici, inquietanti.

«Il tono ironico e dissacratorio della commedia – spiega l’autore – sfalda i classici stilemi del genere horror. Gags di situazione e continui ribaltamenti della realtà risolvono nel metalinguaggio lo svolgersi degli eventi». Scritta nel 2005 e diventata un vero cult teatrale, la commedia prevede cinque “siparietti” con cadute di tono, battute facili e grossolane, annunciate in scena da un forte segnale acustico e luminoso. Lo spettacolo si conclude con una sorta di DVD interattivo che presenterà al pubblico scene tagliate, backstage, interviste ai protagonisti e altre amenità, tutto rigorosamente dal vivo.