Lucky Red è cresciuta: compie 30 anni. Trent’anni di ottimi film, all’inizio solo distribuiti e ora anche prodotti, accompagnati in sala, in home video e venduti all’estero. La variegata, competente squadra guidata dall’appassionato, lungimirante Andrea Occhipinti, festeggia l’importante anniversario presentando il corposo listino con le succulente novità della prossima stagione. Spazio a ogni genere, con occhio sempre attento al sociale, a registi famosi e rivelazioni, con titoli accattivanti, pronti a sfidare  la dura legge del box office, finora conquistato alla grande malgrado la crisi.

Il titolo più tosto è Sulla mia pelle, con Alessandro Borghi e Jasmine Trinca e la regia di Alessio Cremonini sugli ultimi sei giorni della vita di Stefano Cucchi che hanno cambiato per sempre la vita della sua famiglia. Novità assoluta per l’Italia il thriller-horror Ride diretto da Jacopo Rondinelli, primo film girato interamente con telecamerine go-pro, in inglese, con uso di droni e stuntmen.

Tra i progetti più classici in produzione c’è il family-fantasy sulla Befana interpretata in chiave ironica da Paola Cortellesi diretta da Michele Soavi, per i bambini di ieri e di oggi; torna Claudio Bisio diretto da Francesca Archibugi con Gli Sdraiati, liberamente ispirato all’omonimo libro di Michele Serra, sul difficile rapporto tra genitori e figli. Gabriele Mainetti tenta di bissare il successo di Jeeg Robot con un film italiano, corale, girato a Roma. Di più non svela. Diventeranno film anche i romanzi La più amata di Teresa Ciabatti, Una storia vera di Antonella Lattanzi e Golem di Lorenzo Ceccotti trasformato in cartoon.

Nel ricco il bottino conquistato al Marché di Cannes il conteso All The Money in the World che Ridley Scott girerà in Italia sul rapimento del nipote del magnate del petrolio Paul Getty con Kevin Spacey, Michelle Williams, Mark Wahiberg. Grande attesa anche per il nuovo thriller psicologico dell’ iraniano Asghar Farhadi girato in Spagna con Javier Bardem, Penelope Cruz e Ricardo Darin. Cast stellare anche per l’action comedy Logan Lucky di Steven Soderbergh con Channing Tatum, Adam Driver, Daniel Craig, Katie Holmes, Hilary Swank sull’esplosiva rapina durante la leggendaria corsa Nascar Coca-Cola. James Marsh firma All The Old Knives, un thriller all’ ultimo respiro con Michelle Williams e Chris Pine colleghi della Cia che indagano su un disastroso dirottamento aereo.

Sempre da Cannes, l’adrenalinico A Prayer before dawn di Jean-Stépane Sauvaire con Joe Cole, dal libro di memorie di Billy Moore il ragazzo inglese sopravvissuto grazie alla boxe a tre anni di carcere duro per droga in Thailandia.  Nick Cassavetes dirige Blake Lively in Bruised, tesa storia d’amore tra una madre ex combattente di arti marziali in difficoltà e suo figlio. Il documentario di  Tom Volf riporta sullo schermo Maria Callas a quarant’anni dalla morte mentre Steve Coogan e John C. Reilly fanno rivivere i mitici Stanlio e Ollio.
Film che sicuramente aggiungeranno nuovi riconoscimenti ai 20 Oscar, 40 premi vinti ai Festival di Cannes, 30 a Venezia, 10 a Berlino, 20 Nastri d’Argento, 30 David di Donatello, già conquistati da Lucky Red in trent’anni di onoratissima carriera.