Il Roma Fringe Festival approda nei giardini di Castel Sant’Angelo con 82 spettacoli, 18 eventi speciali, Green Techonology e mercato dei Popoli. Dal 30 maggio al 5 giugno, tutti i giorni dalle 9 alle 2 di notte, con ingresso gratuito, lo spazio verde nel centro della Capitale sarà riservato a teatro indipendente, arte e performance contemporanee.

L’obiettivo del Festival, spiega il direttore artistico Davide Ambrogi, è allinearsi alle grandi metropoli del mondo, dove storia e movimenti artisti contemporanei coesistono e si incontrano, si intersecano. I nuovi progetti artistici teatrali indipendenti, e a volte audaci, troveranno posto ai piedi di un monumento in grado di raccontare attraverso la sua stratificazione la storia d’Italia, arricchendolo e facendosene forza.

Ogni sera dalle 20.30 andranno in scena 9 spettacoli differenti, il sabato si animerà di pezzi di teatro in grado di disegnare un ritratto della Roma Risorgimentale. Il 6 giugno Massimo Wertmuller presenterà “Il Pellegrino” di Pierpaolo Palladino; il 13 giugno andrà in scena il sarcasmo romano e romanesco con Johnny Palomba; il 20 giugno sarà la volta di Valerio Aprea; il 27 giugno spazio all’avanguardia internazionale con una serata dedicata alla nuova scena Americana con ospiti da New York e St. Louis.

Alla nuova comicità italiana sarà dedicata la serata del 3 luglio con il Social Comedy Club mentre il 4 luglio spazio alle installazioni musicali e artistiche della scena francese contemporanea con Paris Rockin’. La settimana dal 28 giugno al 3 luglio sarà riservata alle eccellenze indipendenti romane con Teatro Studio Uno, Teatro Argot, Teatro Tor di Nona, Carrozzerie NOT, Teatro dell’Orologio e altrerealtà.

La squadra degli Artisti 7607 avrà il suo presidio artistico e creativo nei giardini di Castel Sant’Angelo, portando la sua squadra di attori, spettacoli e iniziative per sensibilizzare e promuovere la cultura e i diritti in Italia.

Ingresso agli spettacoli 5 euro
Per info e programma: www.romafringefestival.it – www.romexpo.it