Più di cento documentari, tema portante il mondo digitale in cui viviamo, al centro della dodicesima edizione del Biografilm Festival , dal 10 al 20 giugno a Bologna. Il primo evento internazionale interamente dedicato ai racconti di vita, anche quest’anno propone un programma ricco di grandi anteprime cinematografiche, prestigiosi ospiti internazionali e imperdibili eventi musicali, affiancando i grandi maestri del panorama cinematografico mondiale ai nuovi talenti, riservando ampio spazio ad autori e film ancora tutti da scoprire.

Tra i 10 film del Concorso Internazionale tre anteprime mondiali,  numerose le opere di indiscutibili maestri disseminate nel programma del Festival, da Werner Herzog ad Alex Gibney, da Morgan Neville, a Hegedus e Pennebeker ai fratelli Maysles. Dalla Corea del Nord documentari prodotti o ambientati nel Paese di Kim Jong-un.
Particolarmente suggestivo e inquietante il film Lo And Behold, Reveries of the Connected world, dieci episodi in cui Herzog esplora i numerosi volti del web alla scoperta dei suoi lati meno conosciuti tra robotica e hakeraggio.

Racconta la realtà contemporanea anche Porno & Libertà il documentario di Carmine Amoroso sulla liberazione sessuale in Italia negli anni Settanta, tra pornografia, utopia e battaglie contro la censura. Nel Concorso internazionale anche Il Fiume ha sempre ragione di Silvio Soldini, ritratto dei due artisti artigiani Alberto Casiraghy e Josef Weiss.Spazio anche al cinema di fiction con Elvis & Nixon di Liza Johnson con Kevin Spacey e Michael Shannon sull’incontro alla Casa Bianca tra il re del Rock e il presidente degli Stati uniti.

Attenzione anche al mondo della musica col documentario Enrico Rava. Note necessarie di Monica Affatato, presentato dal musicista al Parco del Cavaticcio dove si sibiranno dal 1 al 21 giugno, tra gli altri, anche Nada, Marta sui Tubi e il guppo messicano Sonido Gallo Negro.
Il Celebration of Live, il premio che il festival dedica ai grandi narratori, sarà consegnato all’ attore Gael Garcia Bernal, al fondatore di BIM Distribuzione Valerio De Paoli, al drammaturgo Jaco Van Dormael.

Informazioni su www.biografilm.it