Michael Jackson: Life, Death and Legacy di Maureen Goldthorpe, un nuovo, straordinario film concerto dedicato alla vita e all’eredità artistica del re del pop, sarà in oltre 250 sale cinematografiche italiane il 25 e il 26 novembre.

Testimonianze inedite di amici, familiari, persone che hanno lavorato con l’artista, scomparso prematuramente nel 2099, accompagnate da commoventi ricordi, filmati mai visti che lo ritraggono nella quotidianità e nelle esibizioni che lo hanno reso uno degli artisti di maggiore successo e più amati dell’era moderna.

Il film permette di riascoltare tutti i suoi brani più celebri e amati: da I Want You Back, inciso con i Jackson Five quando era ancora un bambino, al brano da solista Don’t Stop ‘til You Get Enough, al successo planetario Thriller e Billie Jean a Bad e Black or White, solo per citarne alcuni.
Un artista indimenticabile che, con i suoi brani e i suoi incomparabili movimenti scenici, continua a far parte della vita di milioni di persone; un artista leggendario per quanti possono godere della sua eredità di musicista e ballerino.

Emblematica la sua dichiarazione alla rivista Rolling Stone del 17 febbraio 1983. “Sto lì seduto e penso ‘Non mi chiamate sul palco, sono troppo timido’. Ma una volta che ci sono, ho il controllo assoluto di me stesso. Stare sul palco è magia pura, non c’è nulla di paragonabile. Senti l’energia di tutti quelli che stanno lì, invade completamente il tuo corpo. Quando hai le luci addosso, non esiste più nulla, ve lo posso giurare”.