L’abbiamo riscoperta ironica imitatrice nella divertente parodia di Guillermo Mariotto, scelta per lo spot del suo nuovo programma. La vedremo anche nelle vesti pastello di una irriverente, somigliantissima Regina Elisabetta, di una incazzosa presidente della commissione europea Ursula von der Leyen. Loretta Goggi torna non solo al suo antico amore, l’imitazione, ma anche al canto, alla recitazione, alla conduzione, attorniata da ospiti. Da venerdì 10 marzo su Rai 1 per quattro appuntamenti, proporrà al pubblico i suoi mille talenti in Benedetta Primavera, affiancata da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. La poliedrica, indiscussa regina del varietà televisivo, prima donna a condurre un quiz televisivo, a presentare il Festival di Sanremo, a fare imitazioni, riprende dopo trent’anni il timone di uno show in prima serata. Un programma impegnativo, prodotto da Rai Intratenimento con Blu Yazmine, in cui la settantaduenne artista racconterà la sua storia e quella della televisione italiana ripercorrendo le tappe salienti di una carriera professionale che ha attraversato lo spettacolo italiano in lungo e in largo.

“Non è un programma celebrativo dove si cantano tutte le mie canzoni – spiega Goggi, presentando il programma nella sede romana della Rai -. Mi propongo per come sono oggi, una donna di 72 anni che però è al passo con i tempi, che fa televisione, che scrive. Benedetta Primavera è un varietà che mi sta addosso senza costringermi a parlare del passato”. Più di sessant’anni di carriera basata su quello che Loretta considera una sorta di primo amore. “Ho cominciato a dieci anni recitando, torno a fare ciò che so fare, non ho mai investito sulla fisicità, sono un bersaglio mobile”. Si è sottoposto a cinque ore e mezzo di trucco per dare vita al suo Mariotto, altrettante per somigliare alla regina d’Inghilterra, all’attrice Laura Morante e agli altri personaggi in cui si calerà con la sua bravura, accompagnata dalla garbata ironia di Luca e Paolo, che sottolineano: “C’è in lei un’assoluta modernità, il talento produce sempre arte moderna e lei è avanti”.

In ciascuna delle quattro puntate si tratterà un tema diverso, passando liberamente da ieri a oggi, attraverso personaggi, generi dello spettacolo, momenti memorabili della cultura pop, prendendo spunti anche dalle preziose Teche Rai per tracciare un parallelo tra il passato e il presente, tra emozione, chiacchiere, gioco, balletti, musica e divertimento con gli amici di un tempo e giovani protagonisti della tv di oggi con cui Loretta si metterà in gioco, con numeri musicali, dialoghi brillanti e sketch.
Tra gli ospiti della prima puntata, Heather Parisi per ricreare le atmosfere della prima edizione del mitico Fantastico, l’attrice Chiara Francini,  Mietta Anna Tatangelo che ‘magicamente’ duetteranno con Mia Martini Whitney Houston. Con Bruno Vespa, invece, parlerà della censura e delle parole vietate nella storia della televisione. Spazio poi al politically correct con Marco Giallini , con Claudio Amendola per un excursus sugli sceneggiati di un tempo.
Non mancheranno momenti che ricordano le vecchie sigle televisive, le scenografie che ricordano gli storici varietà della Rai come Studio Uno e Milleluci, accompagnate dalle musiche del maestro Valeriano Chiaravalle.