Una Roma notturna e deserta, dalle atmosfere dark affascinanti, che coniuga seduzione e mistero. E’ lo scenario scelto dal regista Roberto Leggio per girare il suo primo videoclip  della canzone Blood Red Wine, di cui ha scritto il testo, su musiche originali di Bruno Iliariuzzi, per il gruppo Lon’s Project.
La canzone racconta di un incontro fatale fra una bellissima ragazza ed un misterioso uomo. Lui la porta a casa dopo una festa in maschera ed inizia un normale gioco di seduzione fino al colpo di scena finale. Ma il vero protagonista di quest’opera è il cinema  di Friedrich Wilhelm Murnau che si interseca magistralmente con i fotogrammi dell’attualità.
Il videoclip è il primo estratto di un EP in fase di completamento che prevederà altri tre pezzi che saranno correlati da altrettanti videoclip.

Leggio è già coautore del lungometraggio Il mistero di Lovecraft, del documentario Ipotesi di un viaggio in Italia  uscito in Dvd edito da 01 Distribution e del documentario Il Partigiano Carlo, tributo a Carlo Lizzani, presentato in molti festival. Con l’amico Iliariuzzi ha dato vita ai  Lon’s Project  unendo la sua passione per il cinema e quella di Bruno per la musica in un unico progetto, con musicisti provenienti da vari generi ed esperienze musicali. Il loro nome è mutuato da Lon, il vampiro buono tra i protagonisti del romanzo World Enough and Time di James Khan.

Blood Red Wine è interpretata da Gian Maria Pierotti autore,chitarrista e cantante che ha lavorato, tra l’altro, con i due musicisti inglesi Matthew Braim e Angie Smith al progetto Seven Percent Solution. Le riprese sono state effettuate da Roberto De Amicis e il montaggio è stato curato da Daniele Carioti. I due giovani attori protagonisti sono Daniele Califano e Irene Mirenda.

Il link vimeo per la visione.

https://vimeo.com/user71164781