Sunday, July 22, 2018

RisorgiMarche, per ricostruire le case e le emozioni

giugno 9, 2018 di  
Filed under Novità

Sarà Piero Pelù il 1 luglio l’apripista dei concerti gratuiti offerti da RisorgiMarche, il festival di solidarietà per la rinascita delle comunità colpite dal terremoto, ideato e diretto da Neri Marcorè che chiuderà la kermesse il 2 agosto. Un progetto al suo secondo anno di vita che coinvolge 23 Comuni, un bel pretesto per aiutare a ricostruire le case e le emozioni, per favorire la rinascita di zone ferite dal sisma e a serio rischio abbandono, riattivando culturalmente un tessuto connettivo sfilacciato dalle mortali scosse telluriche, tirando su il morale degli abitanti.

Un mese intero di grande musica da ascoltare negli incontaminati e suggestivi parchi montani delle Marche che sovrastano le ferite province di Macerata, Fermo e Ascoli Piceno, dove sono attese le esibizioni di Angelo Branduardi, Simone Cristicchi e Gnu Quartet, Mario Biondi, Alex Britti, Noa, Clementino, Luca Carboni, Irene Grandi, Andrea Mirò, Paolo Beli & Big Band, Toquinho, Elio con Rocco Tanica, che dalle 16,30 daranno vita ai concerti “ecologici”. A questi si agganciano eventi creati per valorizzare i tipici prodotti enogastronomici locali, con notti bianche e passeggiate guidate per i sentieri del Parco dei Sibillini con visite e degustazioni nelle numerose aziende agricole locali sferzate dal terremoto.

La prima edizione ha convogliato sui prati montani oltre 80 mila persone, giunte a piedi dopo aver lasciato auto e moto a valle nel pieno rispetto della natura. Questa seconda edizione è la base di partenza per aumentare ancora le presenze in questi luoghi stupendi, riempirli di persone di ogni età, di suoni, di colori e attirare l’attenzione su queste zone ancora devastate e cercare altre soluzioni di rinascita, per riconciliarsi con la natura, far immaginare un nuovo futuro alle ancora sofferenti comunità marchigiane.

Luoghi e giorni dei concerti con le modalità di accesso sul sito www.risorgimarche.it

Cosa ne pensi?

Dì la tua sull'argomento
e se vuoi aggiungere un'icona vai a scegliere un gravatar!

You must be logged in per lasciare un commento.